Google+ Cosmetics And Makeup Review: [Brand] Skin & Tonic London

5 feb 2018

[Brand] Skin & Tonic London


SKIN & TONIC LONDON – Made with spirit

Buongiorno, bellezze! Buon lunedì!
Finalmente trovo il tempo per tornare a scrivere nel blog e lo faccio presentandovi l’azienda SKIN & TONIC London.
Skin&Tonic London
Skin&Tonic London
Skin&Tonic nasce dalla mente di Sarah e Josh, una coppia di ragazzi che si sono conosciuti ad una festa nel 2009 e… galeotto fu il Gin&Tonic, che diede poi l’ispirazione per il nome dell’azienda, nata più avanti.
Skin&Tonic London - Sarah&Josh, the founders
Skin&Tonic London - Sarah&Josh, the founders

Nel 2010 a Sarah venne diagnosticata l’endometriosi e questo la fece riflettere sul suo stile di vita e sulle cose che utilizzava quotidianamente sulla sua pelle. Iniziò ad informarsi e a studiare la cura della pelle, scoprendo che praticamente qualunque prodotto utilizzasse era pieno di sostanze potenzialmente nocive e perfino interferenti con il sistema endocrino.
Skin&Tonic London - Sarah
Skin&Tonic London - Sarah
Cercò prodotti più naturali, ma rimase spesso delusa dalla loro formulazione o dallo spreco nei packaging. Fu questa la miccia che accese il fuoco: decise di cominciare a produrre da sola i prodotti per la cura della sua pelle. In breve tempo, riuscì a far sparire una fastidiosa dermatite! E non si fermò più: studiò aromaterapia e la formulazione dei prodotti per la skincare e diede vita ad un’azienda che punta tutto sulla qualità delle sue materie prime, all’attenzione verso l’ambiente e alla semplicità delle confezioni. Nacque così Skin&Tonic London!
Skin&Tonic London - semplicità ed ecosostenibilità, pochi ingredienti e biologici
Skin&Tonic London - semplicità ed ecosostenibilità, pochi ingredienti e biologici
L’azienda fonda la sua etica sulla semplicità delle formulazioni e sull’ecosostenibilità, favorendo le coltivazioni e la realizzazione del prodotto finito da parte di piccole aziende, produttori locali e mercato equo e solidale.
Skin&Tonic London - commercio equo e solidale equosolidale
Skin&Tonic London - commercio equo e solidale
Semplicità: per i suoi prodotti, Skin&Tonic utilizza non più di 7 ingredienti, non inserendo assolutamente parabeni, ETDA, oli minerali, diossine, ftalati e assolutamente non favorendo la discriminazione di genere, la manodopera a basso costo, l’uso di ingredienti esotici e di tutto il packaging eccessivo e dispendioso che siamo soliti riscontrate per la maggior parte dei prodotti in commercio (perché, ricordiamolo, anche le confezioni possono inquinare, a volte anche più del prodotto reale).
Biologico: gli oli utilizzati per creare i prodotti derivano da agricoltura biologica, quindi senza l’utilizzo di pesticidi chimici. Tali ingredienti aiutano la nostra pelle apportando sostanze nutritive ed antiossidanti che rallentano l’invecchiamento e stimolano il rinnovo cellulare, fungendo anche da antiinfiammatori e antibatterici, contro l’inquinamento cui la nostra pelle è sottoposta ogni giorno. La maggior parte dei prodotti può essere considerata unisex e addirittura lo stesso prodotto può avere funzioni diverse a seconda del metodo o della zona di applicazione, così da poter ridurre ulteriormente l’impatto ambientale di più confezioni.
Sveglia: il mantra che sta dietro a Skin&Tonic è PeoplePlanet and THEN Profit ovvero “Le persone, il Pianeta e POI il Profitto”, ad indicare che al centro dell’attenzione non vi è prima di tutto la cupidigia nel voler avere profitti sempre più elevati, ma vi sono le persone e l’attenzione al pianeta, entrambi da salvaguardare sempre. La vera sostenibilità ed il vero essere green sono molto di più che un semplice ingrediente aggiuntivo per i consumatori: significa sostenere persone meno fortunate, avere cura verso la salute del pianeta dove viviamo, che merita tutto il nostro amore.
Skincare sostenibile: l’azienda supporta i piccoli produttori e agricoltori britannici e francesi, il commercio equo e solidale con le donne del Ghana e dello Sri Lanka; utilizza ingredienti biologici provenienti dalle colture di The Soil Association; realizza i prodotti a mano e cerca di dare lavoro a chi non lo ha; è cruelty free; sostiene la neutralità climatica (carbon-neutrality) e ha iniziato a piantare alberi nella campagna del Suffolk per compensare la propria carbon footprint (“impronta di carbonio” ovvero un parametro utilizzato per stimare le emissioni di gas serra causate da un prodotto e da tutto il suo processo lavorativo o anche solo da un individuo); utilizza, ove possibile, confezioni in vetro 100% riciclabili e ha intenzione di iniziare la commercializzazione anche di ricariche per i prodotti; ha stretto una collaborazione con Charity Water e donato il 10% dei propri profitti affinché le popolazioni che ne hanno più bisogno possano ricevere acqua potabile e servizi igienici essenziali.
Supporto di piccole aziende e produttori: Skin&Tonic si avvale dei prodotti delle piccole aziende e produttori locali di Regno Unito e Francia, perché, oltre a volerli sostenere, ritiene che siano loro i migliori conoscitori del territorio e dei relativi frutti locali.
Approvvigionamento etico: il burro di karité biologico utilizzato proviene da una cooperativa di donne del commercio equo e solidale nel nord del Ghana, mentre l’olio di cocco biologico arriva da una cooperativa femminile equosolidale in Sri Lanka; queste donne, grazie al loro lavoro (e al sostegno che i consumatori e le aziende possono dare acquistando i loro prodotti), si garantiscono così un reddito che permetta loro di sfamare i loro figli e di mandarli a scuola.
Realizzato da persone reali per persone reali: chi lavora in quest’azienda è una persona reale che ha a che fare con persone reali e produce per persone reali, quindi anche i fornitori di materie prime biologiche sono ben conosciuti e affidabili, poiché tutta la filiera di produzione, dalla semina al prodotto finito, è controllata e conosciuta; l’aspetto umano della produzione non è assolutamente messo in secondo piano ed ecco perché i prodotti creati sono made with spirit.
Sicurezza: tutti i prodotti sono pienamente conformi alle rigide normative europee e sono testati per la loro sicurezza e stabilità dagli esperti del settore presso la Oxford Biosciences; la rigorosità del processo di produzione nel laboratorio di Hackney e il processo di buona fabbricazione nel Regno Unito sono alla base di tutta la filiera produttiva.

Per oggi vi lascio: spero di aver attirato la vostra curiosità nei confronti di quest’azienda, perché i suoi prodotti sono veramente ottimi. Nei prossimi giorni vi parlerò di un balsamo labbra che mi è piaciuto tantissimo e che trovo ideale soprattutto per quando si ha caldo. Intanto, qui potete trovare tutti i prodotti di questo brand: dateci un’occhiata e fatemi sapere che ne pensate, quali vi attirano di più, quali avete già provato!
Vi aspetto nei commenti 😊
Buon inizio settimana, un bacione.

Silvia

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono i benvenuti: animano il blog e aiutano a maturare il blogger!